A Sion per i bianconeri arriva una sconfitta evitabile, ma...
Immagini articolo
Il Lugano stavolta
non sa pungere
MASSIMO SCHIRA


All’inizio del campionato, se qualcuno avesse detto al presidente Angelo Renzetti, che a quattro giornate dal termine il suo Lugano sarebbero stati in lotta per il terzo posto, certamente il numero uno luganese avrebbe firmato senza indugio. Eppure per come è maturata la sconfitta di ieri, sabato, contro il Sion, un po’ d’amaro in bocca al popolo bianconero resta. Niente di grave, certamente, ma perdere 2-0 dopo aver giocato tutto il secondo tempo con un uomo in più (espulso al 44’ Taravel), un po’ brucia.
Anche perché la squadra di Tramezzani, reduce da sei risultati utili consecutivi, di cui cinque successi, stavolta non riesce a mettere in campo quell’energia che, ad esempio, ha permesso di strappare la rimonta casalinga contro il Basilea campione. Assente Armando Sadiku per la sciagurata squalifica incassata proprio contro i renani, la manovra offensiva del Lugano risente di una certa mancanza di movimento. Fatto che rende fin troppo agevole il compito ad un Sion affamato di successo, più che di punti, visto che la qualifica diretta dei vallesani ai gironi di Europa League per la formazione del presidentissimo Constantin è ormai in cassaforte.
Può stare tranquillo, però, il Lugano, malgrado la strepitosa striscia positiva si sia interrotta sul terreno del Tourbillon. Un po’ di appannamento è comprensibile e già martedì i bianconeri hanno l’occasione di riscattarsi, visto che ospitano a Cornaredo il San Gallo, avversario decisamente meno spigoloso dell’attuale Sion.
Anche perché in Vallese, infatti, qualche buon segnale è pur arrivato dalla prestazione dei ticinesi. Che avrebbero anche potuto passare in vantaggio nei primi minuti di gioco. E che pagano un gol d’apertura un po’ fortunoso, con una deviazione forse decisiva di Sulmoni sul colpo di testa di Konaté. Poco male, insomma. C’è spazio per reagire.
14.05.2017


LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

La privacy è morta
evviva la privacy
L'INCHIESTA

Gli affiti il business
delle Ferrovie federali
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

E il dentista incassa
i soldi dei contribuenti
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il gioco a scacchi
tra Trump e Kim
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Dalla Russia a Roma
le avventure degli 007
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il dopo Chavez
che avvelena Caracas
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
19.02.2019
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da martedì 19 febbraio 2019 alle ore 09.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
06.02.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 18 febbraio prossimo
01.02.2019
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da venerdì 1° febbraio 2019 alle ore 9:00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
30.01.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, quarto trimestre e anno 2018
29.01.2019
Concorso per funzioni di direzione e vicedirezione delle scuole medie superiori per il periodo 2019-2023
28.01.2019
I giovani e le aziende interessate a partecipare al programma di scambio Swiss Mobility sono invitati a porre candidatura entro il 15.3.2019
18.01.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, dicembre 2018
15.01.2019
Concorso per funzioni di direzione e vicedirezione delle scuole professionali secondarie e superiori per il periodo 2019-2023
09.01.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 21 gennaio prossimo
31.12.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da lunedì 31 dicembre 2018 alle ore 09.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Ultimo
assalto
all'Isis
in Siria

Francia:
gilet gialli,
atto
numero 14