L'85ma edizione della Le Mans con l'incognita del caldo
Immagini articolo
Per Toyota e Porsche
un duello lungo 24 ore
MASSIMO SCHIRA


Quanto la 24 ore di Le Mans sappia essere imprevedibile e, per certi versi, estremamente crudele, lo si è visto 365 giorni fa. Quando, a 5 minuti dal termine, proprio nel corso dell’ultimo giro, la Toyota leader della gara ha smesso di funzionare. Gettando nello sconforto il team giapponese dell’elvetico Sébastien Buemi e lanciando un altro svizzero, Neel Jani e la sua Porsche verso il diciottesimo successo a Le Mans per la casa di Stoccarda. Dire che ieri, sabato, alle 15 le due Toyota sono scattate dalla prima fila, insomma, è poco importante ai fini di chi, oggi, salirà sul gradino più alto del podio.
Le strategie messe in atto per la "gara dell’anno" nel mondo delle corse Endurance sono state molto diverse tra i due principali contendenti. Toyota, con la sua Ts050 Hybrid in primo luogo ha scelto di portare sul circuito della Sarthe, lungo oltre 13 chilometri, tre vetture. Puntando molto sulla velocità, come dimostrato dalla strepitosa pole position ottenuta da Kamui Kobayashi con il record del circuito, percorso a 252 chilometri orari di media. Porsche, da parte sua, ha immediatamente capito che, forse, il confronto sulla velocità pura sarebbe stato perso. Anche perché nelle prime gare del Mondiale le indicazioni in questo senso sono state chiare con il successo di Toyota sia a Silverstone, sia a Spa Francorchamps. Quindi dalle parti di Weissach si è scelto di puntare sulla costanza e sull’esperienza.
La variabile della gara potrebbe essere rappresentata dall’insolita calura sul circuito di Le Mans, dove il termometro ha superato ampiamente i 30 gradi. Per le gomme, per l’affidabilità e soprattutto per le strategie, una vera incognita. Nelle altre categorie, grandissimo interesse per la classe LmGtePro, dove a contendersi il successo troviamo Ferrari, Corvette (con al via anche lo svittese Marcel Fässler), Aston Martin e Porsche.
18.06.2017


LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

La privacy è morta
evviva la privacy
L'INCHIESTA

Gli affiti il business
delle Ferrovie federali
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

E il dentista incassa
i soldi dei contribuenti
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il gioco a scacchi
tra Trump e Kim
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Dalla Russia a Roma
le avventure degli 007
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il dopo Chavez
che avvelena Caracas
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
06.02.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 18 febbraio prossimo
01.02.2019
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da venerdì 1° febbraio 2019 alle ore 9:00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
30.01.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, quarto trimestre e anno 2018
29.01.2019
Concorso per funzioni di direzione e vicedirezione delle scuole medie superiori per il periodo 2019-2023
28.01.2019
I giovani e le aziende interessate a partecipare al programma di scambio Swiss Mobility sono invitati a porre candidatura entro il 15.3.2019
18.01.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, dicembre 2018
15.01.2019
Concorso per funzioni di direzione e vicedirezione delle scuole professionali secondarie e superiori per il periodo 2019-2023
09.01.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 21 gennaio prossimo
31.12.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da lunedì 31 dicembre 2018 alle ore 09.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
21.12.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, dicembre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Ultimo
assalto
all'Isis
in Siria

Francia:
gilet gialli,
atto
numero 14